OTTOBRE IN ROSA offerta speciale sui nostri rosè per sostenere la campagna nastro rosa di LILT
vai alla promo - fino al 31 ottobre

Spedizione gratuita a partire da 99€, altrimenti solo 8,90€

Cuvée 1564 – Castello Bonomi

49,00 €
Disponibile e in pronta consegna
Anno: NV
Abbinamenti: Antipasti di carne, Primi di pesce, Salumi

Scheda prodotto

Scheda prodotto
Tipologia vinoVino Bianco
Formato (Litri)0.75
UveErbamat (40%), Chardonnay (30%) Pinot Nero (30%)
Temperatura di servizio6-8°C
In cantinaL'uva viene pressata intera e la resa tendenzialmente non supera il 50%. La fermentazione e il successivo affinamento avvengono in serbatoi di acciaio inox a temperatura controllata; successivamente i vini vengono mantenuti sulle fecce fino all'arrivo della primavera successiva. Grazia al controllo delle temperatura, non viene effettuata la fermentazione malolattica. L'affinamento in bottiglia è di almeno 48 mesi.
PlusL'Erbamat è un vitigno molto interessante che presenta caratteristiche idonee per la vinificazione delle basi spumanti. Grazie alle sue particolari peculiarità, l'Erbamat risulta essere un vitigno destinato a lunghi affinamenti, garantendo un prodotto destinato a evolversi nel tempo. La riscoperta di questo vitigno può essere una buona occasione per valorizzare il territorio franciacortino, finora legato a soli vitigni caratteristiche di verticalità e freschezza.
Altre curiosità

Il vitigno Erbamat viene citato per la prima volta da Agostino il Gallo nel 1564, da qui il nome di questo vino che vuole mettere in risalto le origini di questa varietà dando particolare importanza alla storia e allo scorrere del tempo. “Albamate, atteso che fanno vin più gentile d’ogni altro bianco: ma perché tardano à maturare, non è perfetto sin’al gran caldo, & più quando ha passato un anno. Ma taccio le altre uve bianche, per havervi ragionato delle migliori”.

Colore giallo paglierino con riflessi verdognoli. Al naso presenta un raro equilibrio nei profumi, nel quale la delicatezza dei fiori bianchi si sposa perfettamente con i sentori della frutta tropicale; si evidenzia anche una spiccata nota aggrumata. Al palato emerge la nota acida del vitigno Erbamat, che appare come tratto distintivo di questo vitigno. Buona persistenza e finale minerale.