Spedizione gratuita a partire da 99€, altrimenti solo 8,90€

SPECIALE ESTATE Sconto del 15% su tutto!
Usa il codice SUMMER15 - dal 06/07 al 20/07 - scopri →

Franciacorta CruPerdu Brut DOCG MIllesimato BIO 2019 – Castello Bonomi

31,00 €
Disponibile e in pronta consegna
Annata: 2019
Abbinamenti: Antipasti di pesce, Crostacei, Crudità di pesce
Gradazione: 12,5%Vol.

Premi e punteggi

Wine Hunter Award RossoTop Wine Slow Wine

Scheda prodotto

Scheda prodotto
Tipologia vinoVino Spumante
Formato (Litri)0.75
Stile di produzioneBiologico
Uve70% Chardonnay e 30% Pinot Nero
Temperatura di servizio6-8°C
SolfitiContains sulfites
In vigna

CruPerdu nasce da uve Chardonnay e Pinot Nero della stessa annata. L’annata 2019 è stata caratterizzata da una produzione qualitativamente eccellente seppure in quantità minori rispetto alla media. La vendemmia è avvenuta a maturazione ottimale garantendo una notevole qualità dei vini. Un’annata che esprime grande finezza ed eleganza.

In cantina Dopo la pressatura soffice per estrarre solo il mosto fiore, la vinificazione avviene con l’ausilio delle tecniche a freddo, che consentono di esaltare i profumi e la finezza del vino. Il Pinot Nero, dopo la prima fermentazione, matura per circa 8 mesi in vasche d’acciaio termocondizionate. Successivamente viene creata la cuvèe con lo Chardonnay che ha fermentato in piccole botti di rovere per circa 8 mesi. CruPerdu poi evolve e affina sui lieviti per oltre 36 mesi. 
Solfiti 70 mg/l (-65% limite legale)
Zuccheri 4,5 gr/l
Acidità 7 gr/l
PH 3,1
Altre curiosità

Un vino dal colore giallo vivo brillante. Al naso spiccano note di frutta a polpa bianca e frutta tropicale, che con il tempo lasciano spazio a sensazioni di balsamicità. In degustazione sorprende il sorso fresco, ma complesso, che lascia trapelare il grande potenziale evolutivo di questo vino. Grande equilibrio e finezza nel perlage. 

È l’estate del 1986 quando Luigi Bersini, Chef de Cave alla Bonomi, lasciando le vigne per dirigersi verso il bosco, scorse tra edere ed arbusti selvatici alcune piante di vite. Scoprì che il bosco, negli anni, si era impossessato di una porzione di terreno nascondendo un vecchio vigneto. Il vigneto perso, il CruPedru, dona il nome a questa splendida cuvée.